Recensioni

Hora noctis di Adele Emmeti

“Hora Noctis”, libro d’esordio di Adele Emmeti, è un romanzo che parla di vampiri e di essere umani, di famiglia e di amore, di solitudine e di dolore. Leonard Whitman è un vampiro che si risveglia dopo duecento anni, durante i quali è rimasto rinchiuso, incosciente, nella sua tomba, creduto morto; del mondo che conosceva rimane solo un vago ricordo, fagocitato dalle luci di una modernità che Leonard sente del tutto estranea, mentre i fantasmi si sono risvegliati con lui: quello del padre, che lo ha fatto trasformare in vampiro per tornaconto personale, quello degli amici sterminati, quello della donna che amava che si è tolta la vita. Leonard è smarrito, vorrebbe non essersi svegliato, finché non ritrova Julian, l’unico sopravvissuto tra i suoi amici, ed Evangeline, una ragazza che a Leonard ricorda la donna di cui era innamorato, e dalla quale è inevitabilmente incuriosito. Ma qualcuno li osserva da lontano e prepara le sue mosse.

Continue reading