Tag

fantascienza

Il Divino Sequel
Recensioni

Il Divino Sequel di Dario Rivarossa

“Il Divino Sequel” di Dario Rivarossa, romanzo tra lo storico e la fantascienza – ma cercare una classificazione sarebbe riduttivo – , è uno di quei libri che in un primo momento spiazzano, per poi mostrare che dietro a un’idea improbabile non c’è solo una struttura ben congegnata e originale, ma anche tanto da dire.

Continue reading
Related posts
L’evocazione di Marco Garinei
17 agosto 2018
Segnalazione: The Black Star di Daniele Cardetta
25 giugno 2018
Crux simplex di Kenan Zohar
5 marzo 2018
Related posts
L’evocazione di Marco Garinei
17 agosto 2018
Pirin. Le memorie di Helewen di Sebastiano B. Brocchi
8 agosto 2018
Il fuoco segreto di Altea. Gli Arconti Ombra di Isabel Harper
31 luglio 2018
torce nel diluvio dettaglio
Recensioni

Torce nel Diluvio di Thomas Mazzantini

“Torce nel Diluvio” di Thomas Mazzantini è uno dei libri più strani che io abbia mai letto: a metà tra la distopia e la fantascienza, con qualcosa del romanzo di formazione, è ambientato in un mondo post-apocalittico, spazzato via dal Diluvio, popolato da creature ibride e pericolose, dove quel che rimane dell’umanità è sotto il controllo della Monade e del Vuoto, adorati come divinità, e lotta per sopravvivere. Ma qualcosa di sconosciuto e potente agisce nell’ombra per salvare gli uomini.

Continue reading
Related posts
Il Divino Sequel di Dario Rivarossa
16 luglio 2018
Segnalazione: Somnium di Feliscia Silva e Gloria Credali
22 giugno 2018
Ex Tenebris di Lorenzo Basilico
21 giugno 2018
Interviste

Intervista ad Alex Zaum

In copertina del romanzo c’è una frase: “Qualcuno ha detto che la vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda. Spero proprio che si sia sbagliato”.
L’aforisma è di Gabriel Garcia Marquez; mentre colui che si augura che non sia veritiero è Sean Parker, il cyborg protagonista del romanzo che, come hai detto, sta perdendo la memoria. Per Sean Parker, se la frase di Marquez fosse vera, vorrebbe dire accettare di non essere mai vissuto…

Continue reading
Related posts
Il Divino Sequel di Dario Rivarossa
16 luglio 2018
Intervista a Thomas Mazzantini, autore de Torce nel Diluvio
23 gennaio 2018
Torce nel Diluvio di Thomas Mazzantini
12 gennaio 2018
Recensioni

Memorie di un Cyborg di Alex Zaum

Devo ammettere che tra me e la fantascienza non ci sia poi questo grande rapporto, anzi; l’unico libro di fantascienza che io abbia mai letto è stato “La svastica sul sole” di Philip K. Dick, incuriosita dalla questione dell’ucronia e invogliata dal fatto non vi avrei incontrato il “classico” ambiente fantascientifico ultra-tecnologico e avrei evitato la presenza di robot o di cyborg. Paradossalmente, questa recensione è dedicata a un romanzo che ha già nel titolo la parola cyborg e che ha come protagonista proprio uno di essi, tale Sean Parker. Eppure, “Memorie di un Cyborg” è un libro che, per quanto appartenga a un genere letterario che ribadisco non sia nelle mie corde, offre alcuni spunti interessanti, sulla quale vale la pena soffermarsi e riflettere.

Continue reading
Related posts
L’evocazione di Marco Garinei
17 agosto 2018
Il Divino Sequel di Dario Rivarossa
16 luglio 2018
Segnalazione: Somnium di Feliscia Silva e Gloria Credali
22 giugno 2018
Recensioni

Cosmic Dancer di Arianna Calandra

“Cosmic Dancer” di Arianna Calandra è la storia di quattro ragazzi che abitano agli antipodi del nostro mondo, accomunati da un destino simile: questi giovani sono Luci intatte, involucri di bontà che dovranno scongiurare un futuro dove ogni traccia di bene risulta assente, risucchiata in un vortice d’Ombra che annullerà la coscienza umana.

Continue reading
Related posts
L’evocazione di Marco Garinei
17 agosto 2018
Pirin. Le memorie di Helewen di Sebastiano B. Brocchi
8 agosto 2018
Il fuoco segreto di Altea. Gli Arconti Ombra di Isabel Harper
31 luglio 2018
Recensioni

Oltremondo. L’orizzonte delle dimensioni di Marta Leandra Mandelli

Oltremondo. L’orizzonte delle dimensioni di Marta Leandra Mandelli è il secondo capitolo della trilogia fantasy iniziata con Petali di rosa e fili di ragnatela. E, sin da subito, ci accorgiamo come la situazione sia del tutto mutata: dei quattro ragazzi spensierati e spaesati che nel primo volume avevano lasciato Milano ora non ne rimane che un ricordo lontano. I quattro eredi di Oltremondo, Siobhan, Adrian, Rowan e Ian, sono pronti a farsi carico del futuro delle dimensioni, per le quali intraprenderanno un viaggio alla ricerca di misteriosi strumenti magici e di alleati.

Continue reading
Related posts
L’evocazione di Marco Garinei
17 agosto 2018
Pirin. Le memorie di Helewen di Sebastiano B. Brocchi
8 agosto 2018
Il fuoco segreto di Altea. Gli Arconti Ombra di Isabel Harper
31 luglio 2018