TitoloCrux Simplex
Autore: Kenan Zohar
Editore: Parallelo45 Edizioni – 1rosso
Genere: romanzo storico
Data di uscita: 2017
Pagine: 312
Link all’acquistocartaceo

 

Anno del nostro Signore 1095. Un cavaliere castigliano, veterano dell’assedio di conquista di Toledo, intraprende un viaggio nel Sud della Francia per ricongiungersi a moglie e figli dopo sette anni di separazione.
Una giovane dai capelli fulvi, con il dono di avvertire in anticipo pericoli e sventure, abbandona la donna anziana di cui si prendeva cura nel quartiere ebraico di Vormazia e parte alla ventura, in cerca di una nuova vita da spendere in un paese bagnato dal mare meridionale.
Il custode di una cattedrale di provincia, dotato di un occhio di vetro e animato dalla passione di scrivere annali per un reame straniero, sogna di lasciare gli oscuri scantinati del suo tempio in favore di un pellegrinaggio a Santiago di Compostela.
Il destino si impone, la sorte interviene, e le loro strade s’incrociano. Mentre papa Urbano II viaggia attraverso l’Europa per organizzare il famoso Concilio di Clermont, un’improbabile coincidenza catapulta tutti e tre i protagonisti in un’avventura che potrebbe trasformarli nei primi crociati nella storia.  Accompagnati da una vigile aquila e da un gruppo di giullari vaganti, portano con loro un alto palo di legno, una crux simplex, che intendono incassare nel suolo della Terra Santa affinché orienti le armate cristiane che seguiranno le loro orme. Ce la faranno a giungere alle porte di Gerusalemme?

Estratto

Seguì la direzione dalla quale pensava provenisse. Era una voce da giovane donna, limpida, morbida, che cantava una melodia senza parole, stranamente familiare. Passò di fronte alla stalla dove aveva lasciato il cavallo e l’asino, ma non ci sbirciò dentro nemmeno; né sentì i nitriti delle bestie. Solo il canto. Poi gli sembrò che la voce fosse cambiata in un’altra. Sapeva che da quel punto la curiosità non l’avrebbe lasciato tornare indietro. Lui, che aveva già sentito parlare i corridoi del maniero… ‘Ma da dove, da dove?’. Ed ecco, con tale facilità, era tornato quel giovane dai tempi delle chiese di Toledo, che forse non erano poi così lontani. Abbozzò un piccolo sorriso e accelerò il passo.

L’autore

Kenan Zohar nasce a Gerusalemme nel 1975. Studia architettura presso il Politecnico di Haifa e nel 2002 si trasferisce a Londra dove lavora tuttora come architetto. Già ai tempi dell’università sorge in lui la passione per l’italiano, e man mano che studia la lingua inizia a scrivere racconti, che poi manda a concorsi letterari in Italia, ottenendo premi e riconoscimenti. Nel 2008 pubblica una raccolta di cinque racconti intitolata Rallentamenti sulla Strada del Calvario, con la casa editrice Montedit – Melegnano (MI).
Nel novembre 2008 ha vinto il concorso letterario Associazione Chiese Storiche di Palermo. Nel 2007 il suo racconto Autrogrill si è classificato secondo al concorso Premio Cosseria. Con La Casa in riva al Po è arrivato secondo al concorso Città di Pescocostanzo 2008.